OMEOPATIA

Piraneo

Dott. Salvatore Piraneo

Medico Chirurgo

Specialista in

chirurgia generale

omeopatia unicista

PRESTAZIONI EROGATE

PRIMA VISITA E SUCCESSIVI CONTROLLI

 

MEDICINA OMEOPATICA CLINICA : NORME DI BUON USO

La Medicina omeopatica nasce a cavallo del 1700-1800 ad opera del Medico tedesco Samuel Hahnemann, il quale deluso delle limitazioni della medicina ufficiale del suo tempo, approfondì alcune sue importanti osservazioni, tra le quali famosa è quella sui lavoratori del tempo, che estraevano la corteccia di China per la lavorazione del Chinino, che cura la Malaria: i lavoratori si ammalavano di Febbri lunghe e ricorrenti, periodiche, molto simili alla Malaria che poi il Chinino curava. Capì quindi che la medicina produceva la malattia. Egli sperimentò su sé stesso e sui suoi stretti collaboratori ed allievi, molti rimedi vegetali, minerali ed animali allo scopo di produrre sintomi e malattie ( le malattie sono un assieme di sintomi ) che poi potevano essere curate, per similitudine, dagli stessi rimedi. Formulò così la Teoria dei Simili, Similia similibus curentur, il simile è curato dal simile. Inventò la formulazione omeopatica dei vari rimedi naturali, cioe’ aveva scoperto che mentre un rimedio ( Es l’Arsenico ) in dosi tossiche produce sintomi ben precisi su tutto l’organismo, lo stesso principio, diluito progressivamente e dinamizzato ( vibrato,energizzato per ogni diluizione ) cura quegli stessi sintomi di malattia, nonche’ produce e cura notevoli  effetti mentali, emotivi, psichici. Quindi quando io prescrivo un farmaco omeopatico, questo curerà per similitudine, cioè se lo spettro di azione del mio rimedio si sovrappone, il più precisamente possibile ai Sintomi lamentati dal paziente ( Fisici e mentali ) e più questa sovrapposizione risulterà precisa più veloce ed efficace sarà la guarigione. Inoltre il farmaco omeopatico agisce innescando una piccola malattia nell’organismo ed una risposta altrettanto efficace per superarla: quindi innesca una vera e propria REAZIONE nell’organismo ammalato per superare la propria malattia. Non aguisce quindi come il farmaco tradizionale che Sopprime il sintomo ma stimola la propria reattività,Immunità a superare la malattia. Da qui nasce la necessità di individualizzare la prescrizione omeopatica, cioè sciegliere un rimedio diverso a seconda della diversità individuale.